Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In futuro i clienti di prostitute di 16 o 17 anni saranno punibili. Il Consiglio federale ha trasmesso oggi il messaggio relativo all'applicazione della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla protezione dei minori contro lo sfruttamento e l'abuso sessuali.

La Svizzera - che ha firmato l'accordo nel giugno del 2010 - è uno dei pochi Paesi europei a permettere ancora la prostituzione a partire da 16 anni. Da questa età i giovani possono attualmente utilizzare la loro immagine a fini pornografici e offrire prestazioni sessuali in cambio di denaro.

L'adesione della Confederazione richiede alcuni adeguamenti del Codice penale, precisa il DFGP, e in particolare l'estensione della protezione agli adolescenti fra i 16 e i 18 anni. In futuro il ricorso a prestazioni sessuali di minori in cambio di denaro sarà passibile di una pena detentiva sino a tre anni. Non saranno invece puniti i minori coinvolti.

Sarà inoltre perseguibile chiunque istighi un minore alla prostituzione. È inoltre prevista una pena detentiva sino a dieci anni per i protettori, i gestori di postriboli o di agenzie di escort che agevolano o incoraggiano la prostituzione per trarne vantaggi patrimoniali. Rientrano in tale attività anche l'affitto di saloni o l'assunzione di minori in locali a luci rosse.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS