Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una quarantenne di nazionalità greca, ingegnere di professione, è stata fermata dalla Finanza alla dogana italo svizzera di Brogeda perché cercava di entrare in Italia con 150 mila euro in contanti.

La donna era a bordo di una Porsche Carrera guidata dal marito e ai finanzieri in servizio al valico turistico di Como-Brogeda ha detto di non avere valuta con sé. Sottoposta comunque a controllo, le sono stati trovati addosso i 150 mila euro in banconote da 500 euro. Del denaro trasportato illecitamente (ovvero quello eccedente i 9'999 euro) è stato sequestrato immediatamente il 50%, in attesa che il Ministero dell'Economia e delle Finanze definisca la sanzione da applicare al trasgressore, oggi variabile dal 30 al 50% della somma trasportata illecitamente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS