Charles Vögele ha registrato un netto peggioramento dei propri risultati nel primo semestre 2015. La perdita si è aggravata a 36 milioni di franchi, contro -12 milioni nei primi sei mesi del 2014.

Il giro d'affari è calato del 13% a 392 milioni di franchi. Il gruppo ha sofferto l'abbandono della soglia minima di cambio euro-franco. Gli effetti di valuta hanno pesato per 40 milioni sulle vendite nette, ha indicato oggi la società.

Per l'insieme dell'anno, l'azienda rimane fiduciosa. Il mese di luglio è stato infatti "buono" e dovrebbe essere possibile fermare le perdite rispetto all'anno scorso. Charles Vögele spera in un risultato operativo lordo (EBITDA) positivo.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.