Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PFÄFFIKON SZ - La catena svittese di negozi d'abbigliamento Charles Vögele ha chiuso il primo semestre in rosso ma promette di chiudere nelle cifre nere l'esercizio 2010. E per ridorare la propria immagine punta sull'attrice spagnola Penelope Cruz e su sua sorella Monica, che le faranno da testimonial.
Certo, le due sorelle non salveranno da sole l'impresa, ma permetteranno di migliorarne l'immagine un po' vecchiotta, ha affermato oggi in una conferenza stampa il Ceo André Mäder, commentando le cifre sui risultati del primo semestre già pubblicate ieri sera. Il gruppo, che aveva già annunciato in primavera l'ingaggio delle due bellezze spagnole come sue ambasciatrici, ha ora lanciato la campagna di annunci, cartelloni e spot televisivi.
L'immagine non è tuttavia il solo problema che Charles Vögele deve affrontare: l'impresa, che ha filiali in Svizzera e in altri otto paesi europei, soffre anche per i costi troppo alti e le vendite stagnanti.
Nel primo semestre il gruppo ha registrato una perdita netta di 7 milioni di franchi (era stata di 2,3 milioni nello stesso periodo del 2009 e di 14 milioni in tutto il 2009) e un fatturato di 690 milioni (743 milioni un anno fa). Sui risultati - aggiunge la nota pubblicata ieri sera - hanno pesato la liquidazione degli articoli fuori moda, gli effetti di cambio e i costi della ristrutturazione in corso. Nella prima metà dell'anno sono state chiuse 25 filiali e ne sono state aperte 12. A fine giugno il gruppo svittese aveva 884 punti vendita. I dipendenti sono circa 7800.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS