Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I circa 4 milioni di euro di donazioni ricevute da Charlie Hebdo dopo l'attentato del 7 gennaio saranno presto distribuiti fra le vittime degli attentati di quei giorni. Lo ha annunciato oggi la rivista satirica.

Il settimanale aveva già annunciato a maggio che avrebbe rinunciato a questo denaro per versarlo alle vittime degli attentati del 7, 8 e 9 gennaio, che hanno provocato la morte di 17 persone. Le donazioni, al momento sotto sequestro, "saranno versate alle vittime nelle prossime settimane", rende noto un comunicato della redazione.

Nei mesi che hanno seguito gli attentati alla redazione, a una poliziotta in banlieue e al supermercato Hyper Cacher, decine di migliaia di donatori di 84 paesi di tutto il mondo hanno manifestato la loro solidarietà inviando somme di denaro. È stato istituito presso diversi ministeri un "comitato di saggi" per definire le regole di attribuzione dei doni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS