Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ChemChina detiene al momento il 92,2% delle azioni di Syngenta.

KEYSTONE/EPA/WU HONG

(sda-ats)

ChemChina detiene al momento il 92,2% delle azioni di Syngenta. Lo ha comunicato oggi la stessa azienda basilese, in procinto di fondersi col gigante della chimica cinese.

Il termine definitivo dell'offerta pubblica di acquisto (opa) di ChemChina scade il 7 di giugno.

Il 5 maggio scorso ChemChina aveva già raggiunto la quota minima di azioni che segnava il passaggio di Syngenta al colosso cinese (67%).

ChemChina ha lanciato l'opa su Syngenta nel febbraio 2016 mettendo sul piatto una somma di 43,2 miliardi di dollari (43,5 miliardi di franchi al cambio attuale). Si tratta della maggiore transazione per un'azienda cinese.

Inizialmente era previsto che l'operazione potesse concludersi entro la fine dello scorso anno, ma ritardi sono subentrati a causa delle richieste di informazioni supplementari avanzate dall'Unione europea. Per raggiungere il proprio scopo il gigante cinese ha dovuto prolungare l'offerta sette volte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS