Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Syngenta è ormai proprietà di ChemChina.

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

In seguito alla sua offerta pubblica d'acquisto (opa), ChemChina detiene ora l'82,23% delle azioni del gruppo agrochimico basilese Syngenta. Il dato emerge dai risultati intermediari definitivi pubblicati oggi dalle parti in causa.

Già venerdì questa quota era dell'80,7%, superando dunque nettamente la soglia minima d'accettazione del 67%. L'opa del colosso cinese era così stata considerata riuscita.

Il periodo supplementare comincerà domani e si protrarrà fino al 24 maggio. Gli azionisti di Syngenta e i possessori di "American Depositary Shares" (titoli per il mercato americano) hanno quindi ulteriore tempo per accettare le offerte.

ChemChina aveva lanciato l'opa sulla multinazionale basilese nel febbraio 2016, mettendo sul piatto una somma di 43,2 miliardi di dollari. Prima di andare in porto, la transazione ha subito molteplici ritardi a causa della richiesta di informazioni supplementari avanzata dall'Unione europea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS