Secondo uno studio della società di sicurezza informatica Cyscon, il 76% degli svizzeri naviga in internet con software non attuali, cosa che facilita la cibercriminalità. Diversi istituti finanziari e operatori di telecomunicazioni elvetici hanno deciso di unirsi e creare la Swiss Internet Security Alliance (SISA).

La costante professionalizzazione della cibercriminalità rappresenta una sfida, afferma la SISA in un comunicato divulgato oggi, in cui spiega che "lo scambio tra esperti ci permette di riconoscere più velocemente le minacce e di affrontarle in maniera più efficiente".

Della SISA fanno parte istituti finanziari quali Credit Suisse, UBS, Raiffeisen e PostFinance, i fornitori di carte di credito Swisscard e Viseca e di internet Sunrise, Swisscom e UPC Cablecom nonché - tra gli altri - Cyscon, la Centrale d'annuncio e d'analisi per la sicurezza dell'informazione (MELANI) della Confederazione e l'Associazione svizzera delle telecomunicazioni (ASUT).

Sul sito dell'alleanza - https://www.swiss-internet-security-alliance.ch/it/inizio/ - è possibile effettuare gratuitamente un test per verificare la situazione del proprio computer e collegamento internet.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.