Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo neocastellano Cicor, specializzato nelle tecnologie per l'industria elettronica, opera una ristrutturazione su due siti. L'ufficio di vendita di Quartino sarà trasferito a Bronschhofen (SG), indica il gruppo in una nota odierna.

Sono attesi alcuni licenziamenti.

L'assistenza ai clienti svizzeri nella divisione soluzioni elettroniche sarà così concentrata in un solo posto.

In Svizzera romanda, la sede di Moudon (VD) viene raggruppata con quella di Boudry (NE). Le competenze e i processi di fabbricazione di Cicorel SA a Moudon saranno infatti integrati nella seconda località. Anche qui sono previsti alcuni licenziamenti.

L'obiettivo è accrescere l'efficienza e ridurre i costi, in modo da restare competitivi sul mercato internazionale. Il direttore generale del gruppo, Jürg Dübendorfer, ha precisato all'ats che in entrambe le filiali interessate dalle misure di risparmio sono impiegati meno di 20 collaboratori. L'azienda ha un effettivo totale di circa 2000 persone nel mondo.

I costi legati a questa operazione sono valutati a 4,9 milioni di franchi. A causa di tali spese il gruppo riduce le previsioni per il 2015: si attende un fatturato di 180 milioni di franchi e un utile netto prima dei costi di ristrutturazione chiaramente in calo rispetto all'anno scorso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS