Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

CICR: dipendente in ostaggio, Jakob Kellenberger a Khartum

KHARTUM/GINEVRA - Il presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR), Jakob Kellenberger, ha incontrato a Khartum il presidente del Sudan Omar Hassan Ahmed el-Béchir, con il quale ha discusso dei mezzi per giungere a una rapida liberazione di un dipendente del CICR tenuto in ostaggio nel Darfur da 110 giorni.
"Il presidente el-Béchir mi ha confermato che il suo governo è assolutamente deciso a fare tutto ciò che è in suo potere per la sicurezza di Gauthier Lefèvre, e per ottenere la sua liberazione senza indugio", ha dichiarato Kellenberger dopo la riunione, secondo un comunicato del CICR.
Lefèvre, un franco-britannico di 35 anni, era stato rapito da uomini armati il 22 ottobre nella provincia del Darfur occidentale, vicino alla frontiera con il Ciad, mentre rientrava da una missione su un convoglio con il logo della Croce Rossa.
In cambio della sua liberazione i rapitori avevano chiesto un riscatto che il CICR si era rifiutato di pagare. L'organizzazione aveva allora affermato di non conoscere l'identità dei sequestratori. Il governo sudanese li aveva qualificati "banditi".
Contattato oggi dall'ATS, il CICR non ha voluto fornire precisazioni al riguardo e neanche informazioni sullo stato di salute dell'ostaggio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.