Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Cile: capo esercito, i militari vendono armi ai narcos

In Cile sono stati scoperti casi di militari che vendono armi a criminali e narcotrafficanti.

KEYSTONE/AP/JAE C. HONG

(sda-ats)

Il comandante in capo dell'esercito cileno, generale Ricardo Martínez, ha rivelato che sono stati scoperti casi di militari che vendono armi a criminali e narcotrafficanti.

In un discorso nella Scuola militare di Santiago del Cile, e senza sapere che le sue parole venivano registrate, indica la rivista The Clinic, l'alto ufficiale ha detto: "Sappiamo che vi sono ufficiali e altri elementi dell'organico permanente che comprano armi in modo legale, dichiarano di averle perdute, ma in realtà le hanno vendute a narcotrafficanti e criminali".

Martínez non ha fornito ulteriori particolari del fenomeno, limitandosi a chiedere di "fare attenzione" a questi fatti, aggiungendo che debbono essere affrontati "con un comando forte e senza fratture interne". "Un esercito senza disciplina - ha concluso - è come un'orda di gente molto pericolosa".

Queste dichiarazioni sono state formulate sullo sfondo di uno scandalo di un'enorme truffa e appropriazione indebita di denaro scoperta all'interno dell'esercito cileno che ha portato alla rimozione di 21 generali, circa la metà dell'organico esistente.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.