Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SANTIAGO DEL CILE - Hanno gridato talmente tanto che sono quasi rimasti senza voce, ma non è servito a evitare la sconfitta della nazionale di calcio del Cile che ha perso 2 a 1 in una amichevole con l'Ucraina. Il tifo d'eccezione era quello dei 33 minatori cileni della miniera di San Jose, a Copiacò, che dal 5 agosto scorso, per una frana, sono bloccati in un galleria a 700 metri di profondità.
Grazie a un collegamento speciale organizzato dalla azienda telefonica locale e grazie allo schermo inviato attraverso la sonda gli uomini hanno potuto passare due ore senza pensare ad altro che al football, la grande passione nazionale.
Un tentativo, riuscito, di alleviare le sofferenze degli uomini che danno qualche segno di cedimento e chiedono di essere riportati in superficie al più presto.
Le tre macchine perforatrici scavano senza sosta. La Strata 950, la prima ad essere messa in funzione, ha già scavato un tunnel di 113 metri. La T130, che lavora per la seconda alternativa di salvataggio, è arrivata a 123 metri di profondità.
Il governo cileno sembra più ottimista anche sui tempi e ufficialmente ora si parla della possibilità di raggiungere i minatori a novembre, e in caso di problemi all'inizio di dicembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS