Il presidente cileno Sebastián Pinera ha dichiarato oggi che il suo governo sta lavorando ad una proposta che include cambiamenti alla Costituzione che "dovranno essere più profondi di quelli che, anni fa, pensavo si dovessero apportare".

In un'intervista al quotidiano El Mercurio dopo 22 giorni di continue proteste sociali, Pinera ha confermato che "certamente siamo disposti a discutere cambiamenti alla Costituzione, e di fatto tale proposta era già inclusa nel nostro programma di governo. Credo nei cambiamenti che sono legittimi e siamo pronti a discuterli".

Una volta messa a punto, ha ancora detto, "la nostra proposta dovrà essere discussa con quella che preparò a suo tempo la presidente Michelle Bachelet".

Dopo aver ammesso che i cambiamenti "dovranno essere più profondi di quelli che, anni fa, pensavo fosse necessario apportare", il capo dello Stato ha spiegato che si dovranno "definire meglio i diritti delle persone e stabilire come si proteggeranno e rispetteranno. Inoltre chiarire quali sono gli obblighi che la lo Stato".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.