Navigation

Cile: scontri a manifestazione a Santiago, un morto e feriti

Ancora scontri a Santiago KEYSTONE/EPA/EG CAR cs sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 dicembre 2019 - 10:44
(Keystone-ATS)

Duri scontri fra dimostranti e polizia sono avvenuti ieri sera durante una manifestazione antigovernativa nella zona di Plaza Italia a Santiago del Cile, con un bilancio di un morto e numerosi feriti.

Lo ha reso noto l'Istituto nazionale dei diritti umani (Indh) cileno.

I vigili del fuoco hanno comunicato che un incendio, la cui dinamica non è ancora chiara, ha completamente distrutto il Cine Arte Alameda, definito dalla ministro della Cultura cilena, Consuelo Valdés, "un luogo fondamentale nella scena audiovisiva e musicale di Santiago".

Commentando "l'ultima grande manifestazione dell'anno", l'Indh ha riferito che un cadavere è stato trasportato nella notte al Pronto soccorso dell'ospedale nella 'ex Posta Central' della capitale. Testimoni oculari hanno riferito che l'uomo sarebbe caduto in una fossa contenente cavi elettrici mentre si allontanava dalla manifestazione. L'Indh ha chiesto alle autorità di chiarire "il più presto possibile" le cause del decesso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.