Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cina chiude il primo trimestre del 2017 con un Pil in crescita dell'1,3% sui tre mesi precedenti e del 6,9% su base annua, in leggera accelerazione sulle attese, suggerendo che l'economia, impegnata in una delicata fase di transizione, si stia stabilizzando.

Con i segnali positivi in evidenza e i principali indicatori migliori delle attese, "l'economia ha mantenuto uno sviluppo stabile e solido", ha reso noto l'Ufficio nazionale di statistica.

Le principali direttive della crescita sono rimaste ancorate agli investimenti infrastrutturali pubblici: al 6,8% annuo avuto nell'ultimo trimestre 2016, ha fatto seguito un +6,9% del Pil che vale il passo più veloce dal terzo trimestre del 2015. Su base trimestrale il +1,3% di gennaio-marzo segue l'1,7% di ottobre-dicembre ed è inferiore all'1,6% atteso.

Grazie anche al mercato immobiliare a uso abitativo, in rialzo, il periodo gennaio-marzo si è caratterizzato per il secondo trimestre di fila in crescita, per la prima volta da luglio-settembre 2010.

In ogni caso, l'Ufficio ha rimarcato anche che si è trattato di "un buon avvio" del 2017 e una solida base per centrare "il target per l'intero anno", annunciato a inizio marzo, intorno al 6,5%, meno del 6,5-7% annunciato nel 2016. Lo scorso anno il Pil si è attestato al 6,7%, al passo più lento degli ultimi 26 anni.

Secondo i dati ufficiali, gli investimenti in asset fissi, che includono la spesa per infrastrutture e costruzioni immobiliari, sono saliti del 9,2% a marzo, contro l'8,9% dei primi due mesi.

Gli investimenti nel real estate sono invece saliti del 9,1% nell'intero primo trimestre. La produzione industriale e le vendite al dettaglio hanno fornito ulteriore spinta: la prima a marzo è tornata a salire del 7,6% (dal +6,3% di febbraio) e la seconda del 10,9% (dal +9,6%), contro attese rispettivamente pari al 6,% e al 9,5%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS