Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cina ha celebrato oggi il 120mo anniversario della nascita di Mao Zedong: fuochi d'artificio e spaghetti di soia e riso ma pure, da parte del presidente Xi Jinping, l'avvertimento che anche Mao ha compiuto degli "errori".

Nella notte migliaia di ammiratori del fondatore della Cina moderna hanno vegliato vicino alla sua casa natale a Shaoshan, nella provincia centrale di Hunan, mentre i fuochi d'artificio illuminavano il cielo.

A Pechino il presidente Xi Jinping e altri alti esponenti del Politburo si sono recati al mausoleo di Mao su piazza Tiananmen e gli hanno reso omaggio inchinandosi tre volte davanti al corpo esposto al pubblico in un sarcofago di cristallo. Ma poi Xi ha anche detto che Mao "non può essere venerato come un dio" e che qualche "errore" lo ha compiuto anche se, ovviamente, i suoi meriti restano inalterati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS