Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo rinvii a ripetizione e polemiche a volte aspre, la costruzione del grattacielo più alto del mondo, la Sky City One, la Città Celeste numero 1, di 838 metri, è cominciata a Changsha, nella Cina centrale. O almeno sta per cominciare. L'unica cosa sicura è che, stando alla stampa locale, si è tenuta una cerimonia di inaugurazione dei lavori e che Zhang Yue, fondatore e presidente del Developer Broad Group, ha annunciato ieri che i lavori stanno per partire e che la Città Celeste sarà completata in meno di un anno, entro la primavera del 2014.

Come molti progetti cinesi, i semplici numeri della Sky City lasciano a bocca aperta: l'edificio avrà 208 piani e sarà di dieci metri più alto del Burj Khalifa di Dubai, che attualmente detiene il record mondiale. Costerà 5,2 miliardi di yuan (circa 650 milioni di euro, una cifra astronomica anche nel mondo delle grandi costruzioni), e la sua superficie sarà di 1,05 milioni di metri quadrati.

L' 83% di questa sarà dedicata a spazi abitativi, che avranno posto per 17mila persone. Il 5% sarà occupato da un albergo, che avrà mille posti letto. Il rimanente 12% sarà diviso equamente tra uffici, negozi, scuole e ospedali. Gli ascensori ad alta velocità saranno 104, e ci saranno dieci diverse vie di fuga in caso di incendio. Sono previsti anche 17 eliporti, oltre ad una marea di spazi per lo sport, tra cui dieci campi da tennis e sei da pallacanestro.

Il grattacielo sarà costruito a tempo record grazie all'uso di elementi prefabbricati, specialità del Developer Broad Group, uno dei pochi grandi gruppi privati cinesi che ha cominciato producendo apparecchi per l' aria condizionata, purificatori dell' aria e impianti di ventilazione prima di passare alle costruzioni "ecologiche".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS