Navigation

Cina: allerta per invasione delle locuste del deserto

Allarme in Cina per una possibile invasione di locuste. KEYSTONE/AP/Ben Curtis sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2020 - 17:05
(Keystone-ATS)

Lanciata l'allerta in Cina per una possibile invasione delle locuste del deserto, poiché i parassiti migratori possono entrare nel Paese dal Pakistan, dall'India, dal Myanmar e dal Kazakistan.

Un comunicato pubblicato sul sito web dell'autorità forestale cinese segnala che l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) ha previsto che l'invasione delle locuste del deserto, che ha avuto origine in Africa, potrebbe durare fino a giugno, con sciami che crescono fino a 500 volte il livello attuale.

Secondo gli esperti, le locuste del deserto possono entrare in Tibet dal Pakistan e dall'India, volare nella provincia dello Yunnan, nel sudovest della Cina, dal Myanmar, o invadere la Regione Autonoma di Xinjiang Uygur dal Kazakistan, rappresentando una grave minaccia per la sicurezza alimentare e i mezzi di sussistenza rurali.

L'amministrazione ha esortato le autorità locali a rafforzare il monitoraggio dei parassiti, a lanciare tempestivamente l'allarme, a potenziare la formazione di personale specializzato e a elaborare e migliorare i piani di risposta alle emergenze per combattere la possibile diffusione delle locuste.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.