Navigation

Cina: alta carica militare per Xi Jinping, verso successione

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2010 - 13:16
(Keystone-ATS)

PECHINO - Il comitato centrale del Partito comunista cinese ha eletto oggi il vicepresidente Xi Jinping ad un'alta carica militare, confermando che rimane il favorito a succedere al presidente Hu Jintao, il cui mandato scade nel 2012.
Confermando che l'assegnazione al dissidente detenuto Liu Xiaobo del premio Nobel per la pace, annunciata l' 8 ottobre scorso, non ha inciso sugli equilibri politici, il comitato centrale ha riaffermato che "la leadership" del Partito è "fondamentale" per il raggiungimento degli obiettivi economici. In un comunicato emesso al termine dei suoi lavori dopo una riunione durata quattro giorni a Pechino, il cc afferma che il Partito "perseguirà vigorosamente" la "ristrutturazione politica", senza fornire altri dettagli.
Il cc afferma inoltre che la Cina continuerà crescere in modo "relativamente veloce" nei prossimi anni, e che sarà necessario mettere l'accento su uno sviluppo più equilibrato. Gli oltre 300 membri del massimo organo comunista hanno approvato nella riunione appena conclusa il piano quinquennale 2011-2015, definito "cruciale" per lo sviluppo dell'economia cinese.
Pechino "continuerà nella politica di sostegno alla domanda interna" per "mantenere uno sviluppo stabile e rapido". La Cina "spingerà ulteriormene verso l'alto i redditi del popolo, porterà avanti lo sviluppo sociale e approfondirà le riforme e l'apertura" ed è pronta a "partecipare attivamente" alla gestione "dell'economia globale e regionale", aggiunge il comunicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?