Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 31 persone sono rimaste uccise in un attentato avvenuto a Urumqi, capitale della regione musulmana del Xinjiang, nell'ovest della Cina. Lo riferisce l'agenzia Nuova Cina. Due veicoli 4x4 carichi di esplosivo sono stati lanciati tra la folla e uno dei due è esploso, hanno detto i media di Stato citando testimoni.

Le autorità hanno definito l'attentato "un atto terroristico", nel cuore di una regione dove una parte della popolazione rifiuta la tutela di Pechino. Il sito di informazioni Tianshan, controllato dal governo di Xinjiang, parla di 94 feriti.

Il presidente cinese Xi Jinping ha chiesto una risposta rapida e decisa da parte delle forze di Sicurezza a seguito dell'attentato, riferisce l'agenzia Nuova Cina.

SDA-ATS