Navigation

Cina: aumentato tasso riserva obbligatoria delle banche

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2011 - 12:19
(Keystone-ATS)

La Banca centrale cinese ha annunciato oggi un nuovo aumento dello 0,5% del tasso di riserva obbligatoria delle banche per combattere l'eccesso di liquidità e l'inflazione. Si tratta del secondo aumento del tasso dall'inizio dell'anno.

In una nota sul sito web, la banca del Popolo della Cina ha comunicato un aumento sui requisiti di riserva, pari a 50 punti base, rispetto all'attuale 19% fissato per le grandi banche, a partire dal 24 gennaio.

La Cina sta rafforzando gli sforzi per contrastare il surriscaldamento dell'inflazione e il rischio di bolle speculative e l'8 febbraio scorso, Pechino aveva aumentato i tassi di interesse su depositi e prestiti per la terza volta in sei settimane.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?