Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono cominciati in anticipo quest'anno nella città cinese di Yulin i banchetti a base di carne di cane per il Solstizio d'estate. Gli abitanti sono partiti in anticipo per evitare le proteste degli animalisti contro questa tradizione cittadina. Lo riferisce il quotidiano britannico Daily Mail.

Yulin si trova nella Cina centrale, nella regione dello Shanxi. È usanza in città mangiare carne di cane in occasione del solstizio d'estate, il 21 giugno. La credenza popolare è che questa carne aiuti a rimanere sani in inverno. I cani vengono conditi con i litchi, tipici frutti cinesi, e accompagnati da alcolici.

Il Daily Mail pubblica foto di decine di cani scuoiati e appesi ai ganci e di macellai che preparano i tagli di carne per i banchetti. Negli anni passati, la festa è stata rovinata dalle proteste degli animalisti, mobilitati dai social media e da petizioni online. Quest'anno, per prudenza gli abitanti di Yulin hanno cominciato in anticipo le loro scorpacciate.

Secondo gli animalisti, la tradizione di Yulin è anche una minaccia per la salute pubblica: i cani macellati non sono sottoposti a quarantena, sono spesso randagi catturati per la strada o rubati ai padroni e possono essere malati o intossicati da sostanze chimiche.

SDA-ATS