Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cina ha accusato la compagnia farmaceutica britannica GlaxoSmithKline di aver corrotto alcuni funzionari statali perchè le consentissero di alzare a piacere i prezzi dei suoi prodotti. Secondo le accuse episodi di corruzione sarebbero avvenuti nelle città di Changsha, Shanghai e Zhengzhou.

Il governo di Pechino ha affermato di aver già preso "misure coercitive" contro "i sospetti". "Dopo i primi interrogatori, hanno confessato", ha sostenuto un portavoce del Ministero della Pubblica Sicurezza che non ha fornito i nomi e la nazionalità delle persone che sono state arrestate.

L'anno scorso il 3% delle vendite della compagnia sono state effettuate in Cina. Pechino ha lanciato all' inizio di luglio indagini sui produttori di latte in polvere e di medicine stranieri sospettati di praticare prezzi troppo alti approfittando della loro posizione oligopolistica sul mercato cinese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS