I principali broker cinesi, tra cui Citic Securities, hanno costituito un fondo da 120 miliardi di yuan (circa 19,3 miliardi di dollari) per investire nel mercato azionario e cercare di arginare il crollo dei listini cinesi.

Lo comunica la Securities Association of China, secondo quanto riporta l'agenzia Bloomberg. Nelle ultime tre settimane le borse di Shanghai e Shenzhen hanno perso rispettivamente il 28,6% e il 33,2%, bruciando una capitalizzazione pari a circa 2.800 miliardi di dollari.

Si è così interrotta la più lunga cavalcata del mercato azionario cinese, che in un anno aveva più che raddoppiato il suo valore.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.