Navigation

Cina: due esplosioni in miniere, 19 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 marzo 2011 - 09:13
(Keystone-ATS)

Una fuga di gas ha provocato una esplosione in una miniera di carbone, uccidendo 13 minatori mentre altri sei risultano dispersi, nella provincia sud occidentale cinese del Guizhou. Lo riferisce l'agenzia Nuova Cina.

L'esplosione è avvenuta poco dopo la mezzanotte nella miniera Xincheng, nella contea di Panxia, nei pressi della città di Liupanshui, mentre 34 minatori si trovavano al lavoro. Quindici sono riusciti a scappare, per gli altri non c'è stato nulla da fare e si teme per la vita dei sei dispersi. Ieri pomeriggio c'era stata un'altra esplosione in un'altra miniera, questa volta nella provincia centrale dello Hunan. Qui, nella miniera n. 2 di Jinyue, nel villaggio di Jinlian nei pressi di Lengshuijiang, sono morti sei minatori e altri tre sono ancora dispersi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?