Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PECHINO - Dodici persone sono morte in un'esplosione che si è verificata oggi in una fabbrica abbandonata di plastica e prodotti chimici a Nanchino, nella Cina orientale. Le persone rimaste ferite sono 300, 50 delle quali in modo grave, secondo l'emittente Phoneix Tv di Hong Kong.
L'esplosione, secondo testimoni citati dall'agenzia Nuova Cina, è stata violenta e ha danneggiato edifici e automobili nel raggio di cento metri dall'esplosione, avvenuta in una via centrale della città.
Alcuni dei residenti hanno affermato di aver sentito la terra che tremava e di aver pensato ad un terremoto. Le fiamme provocate dall'esplosione, che secondo le prime indagini sarebbe stata provocata da una fuga di gas, hanno avvolto la fabbrica. L'incendio è stato domato dai pompieri e subito dopo squadre di soccorritori hanno iniziato la ricerca di vittime e feriti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS