Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una perdita di gas ha causato la morte di 12 persone in una miniera di carbone nella città cinese di Baishan, nella provincia di Jilin.

L'incidente, ha riferito l'agenzia Nuova Cina, è accaduto domenica, mentre i soccorritori, dopo aver tratto in salvo un minatore ferito, hanno constatato oggi la morte degli altri 12 rimasti intrappolati.

Pur con le indagini sulle cause in corso, l'ipotesi più probabile è che il monossido di carbonio sia responsabile della tragedia.

La Cina, che conta gli incidenti mortali più pesanti nelle miniere, si avvia a una drastica riduzione del personale pari a 1,8 milioni (fino a 5-6 milioni secondo altre stime) in settori statali quali acciaio e miniere, in sovrapproduzione o in perenne perdita.

Pechino punta a ridurre la produzione di carbone di circa 500 milioni di tonnellate nei prossimi 3-5 anni, congelando tutti i nuovi progetti del comparto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS