Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Piuttosto che farsi sequestrare una bottiglia di cognac da 200 dollari una donna cinese di 40 anni se l'è scolata tutta.

Il fatto, riferiscono i media cinesi, è avvenuto all'aeroporto internazionale di Pechino dove i doganieri hanno bloccato la donna, della quale viene riportato solo in cognome, Zhao, spiegandole che non poteva salire sull'aero con una bottiglia piena di Remy Martin.

Disperata, Zhao si è letteralmente attaccata alla bottiglia. Secondo un testimone la donna è stata ritrovata dopo qualche ora ed era "talmente ubriaca, che non si reggeva in piedi".

La vicenda si è risolta quando la polizia ha chiamato i familiari della donna, che l'hanno presa in consegna dopo averla convinta a rimandare la partenza.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS