Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cina: Obama, sentenza su Mar Cina meridionale è vincolante. Nella foto il presidente americano al vertice dei Paesi dell'Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico.

KEYSTONE/AP/CAROLYN KASTER

(sda-ats)

La sentenza dello scorso luglio sul Mar della Cina meridionale della Corte permanente di arbitrato dell'Aja "è vincolante e contribuisce a chiarire i diritti del mare nella regione", ha dichiarato il presidente americano Barack Obama.

"Riconosco che possa sollevare tensioni, ma auspico che possa dare il via a discussioni su come sarà possibile progredire insieme in modo costruttivo per diminuire le tensioni e promuovere la democrazia e la stabilità nella regione", ha aggiunto, parlando al vertice dei Paesi dell'Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico (Asean) in corso a Vientiane, nel Laos..

La Cina respinge la sentenza come priva di significato. Prendono parte al vertice dell'Asean, i dieci Paesi asiatici del sud est e Stati Uniti, Giappone, Cina, Corea del sud, India, Australia, Nuova Zelanda e Russia.

In discussione oggi anche i recenti test missilistici della Corea del Nord e il terrorismo. La Cina, ha sancito la Corte in risposta a un ricorso presentato da Manila nel 2013, "non ha alcun diritto storico sulle isole del Mar Cinese Meridionale" e ha violato la sovranità delle Filippine costruendo atolli artificiali.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS