Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PECHINO - Dopo uno degli inverni piu' gelidi degli ultimi decenni, la Cina e' ora investita da un'ondata di caldo che ha portato le temperature oltre i 40 gradi. A Pechino, la capitale, i termometri segnavano 41 ieri e per oggi e' previsto un picco di 42 gradi.
Secondo il quotidiano Global Times le temperature sono destinate a restare per almeno meta' di questa settimana tra i 30 ed i 40 gradi in una vasta aerea della Cina settentrionale che oltre alla capitale comprende le province Hebei, Shanxi, Shandong e Anhui.
Casi di automobili e autobus che prendono fuoco sono stati segnalati in varie citta', tra cui la stessa Pechino. Il Centro meterologico nazionale ha dichiarato lo stato di ''allerta gialla'', col quale i cittadini sono inviati a ''ridurre le attivita''' nelle ore piu' calde del pomeriggio e i datori di lavoro a prendere misure per proteggere dai colpi di sole i lavoratori che svolgono la loro attivita' all'esterno.
Il giornale aggiunge che in molte citta' i prezzi dei condizionatori d'aria sono schizzati verso l'alto con aumenti che in alcuni casi hanno superato il 100%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS