Navigation

Cina: primo morto per polmonite da virus famiglia Sars

Misteriosa polmonite in Cina KEYSTONE/EPA/GT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 gennaio 2020 - 09:09
(Keystone-ATS)

La Cina ha annunciato il primo decesso legato ai casi di polmonite virale registrati a partire da dicembre dal focolaio individuato a Wuhan, nell'Hubei.

L'infezione è stata attribuita a un nuovo tipo di virus della stessa famiglia della Sars, che tra il 2002 e il 2003 uccise oltre 700 persone tra Cina e Hong Kong.

La Commissione sanitaria di Wuhan ha spiegato che 41 persone sono state diagnosticate con i sintomi della polmonite virale: oltre alla prima vittima, 7 restano in condizioni gravi e due sono state dimesse.

La stessa Commissione non ha fornito, nella sua nota postata online, dettagli sul primo decesso, limitandosi a dire che la gran parte delle persone infettate lavorava in un mercato del pesce e di selvaggina della città, chiuso in via precauzionale dal primo gennaio.

Giovedì, la tv statale Cctv ha dato conto dei risultati delle analisi degli scienziati cinesi, secondo cui la causa della polmonite virale è da attribuire in via preliminare a un nuovo tipo di coronavirus, la stessa famiglia della Sars, la sindrome respiratoria acuta grave.

"Nessun nuovo caso è stato rilevato dal 3 gennaio", ha notato la Commissione, secondo cui "allo stato, nessuna infezione nello staff medico è stato trovato e non ci sono chiare evidenze sulla trasmissione della malattia attraverso l'uomo".

Le autorità locali avevano parlato in precedenza di 59 casi rilevati, rivisti attualmente a quota 41.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.