Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le imprese cinesi hanno avuto nello scorso mese di agosto il livello di profitti più basso degli ultimi quattro anni.

Lo ha affermato l'Ufficio centrale di statistica di Pechino che, nel diffondere i dati, li ha attribuiti al calo degli investimenti e alla svalutazione dello yuan.

I dati fanno dubitare della possibilità della Cina di raggiungere una crescita annuale del 7%, obiettivo dichiarato del governo.

I profitti sono calati dell'8,8% su base annua, cioè la caduta più brusca dal 2011, quando il governo cominciò a rendere noti questo tipo di dati.

Le borse hanno reagito con forti scivoloni. L'indice Hang Seng di Hong Kong è in ribasso del 2,87%, il Composite di Shanghai dell'1,47 e quello di Shenzhen del 1,60%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS