Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PECHINO - La Cina ha rilasciato oggi tre dei quattro cittadini giapponesi che erano stati arrestati per aver filmato zone militari vietate. Lo afferma l'agenzia Nuova Cina. Uno quarto uomo, Sada Takahashi, è ancora detenuto e rimane sotto indagine.
L'arresto dei quattro è avvenuto mercoledì della settimana scorsa, mentre era ancora detenuto il capitano di un peschereccio arrestato dalla guardia costiera giapponese al largo delle isole contese Senkaku/Diaoyu. Il capitano è stato liberato nello scorso fine settimana.
Il ministro degli esteri giapponese, Seiji Maehara, confermando il rilascio dei tre, ha detto di volere "una soluzione rapida" della vicenda con la liberazione dell'ultimo dipendente della società di costruzioni Fujita.
"È vero che tre cittadini su quattro sono stati rilasciati, ma il quarto è ancora detenuto", ha detto Maehara intervenendo a un'audizione parlamentare, durante la quale ha invitato Pechino a chiudere il caso quanto prima.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS