Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sale l'inflazione cinese ad agosto. Secondo le notizie appena diffusa dall'Istituto Nazionale di Statistica, il dato registrato è del 2%, in aumento di 0,2 punti rispetto a luglio, quando il dato era dell'1,8%. In aumento anche l'indice dei prezzi alla produzione, salito al 3,5% ad agosto rispetto al 2,9% di luglio.

Il dato inflattivo di agosto diffuso oggi rappresenta il primo aumento in cinque mesi dopo aver toccato a luglio il dato più basso da 30 mesi, dal febbraio 2010.

A far aumentare l'inflazione ad agosto al 2% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso (mentre a luglio è stata registrata all'1,8%), i prezzi degli alimenti, che contano per circa un terzo del paniere preso in esame, che sono aumentati ad agosto del 3,4% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, mentre l'aumento a luglio era stato del 2,4%.

A contribuire all'aumento dell'inflazione, anche l'aumento dei prezzi delle case ad agosto per il terzo mese consecutivo.

Il declino dell'indice dei prezzi alla produzione (Ppi) al 3,5% ad agosto rispetto allo stesso mese dell'anno passato, rappresenta il sesto abbassamento di fila dopo che a marzo lo stesso indice aveva visto il primo aumento dal dicembre 2009. A luglio, il dato registrato per il Ppi era stato del 2,9% rispetto allo stesso mese del 2011.

Il dato dell'inflazione ad agosto è in linea con le previsioni degli analisti che hanno pronosticato un aumento del 3,5% alla fine dell'anno, considerando anche un nuovo taglio dei tassi di interesse.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS