Navigation

Cina: scoperte rare pitture rupestri nel Ningxia Hui

La regione autonoma dello Ningxia Hui, dove sono state rinvenute le pitture rupestri. KEYSTONE/EPA/MICHAEL REYNOLDS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 dicembre 2019 - 16:35
(Keystone-ATS)

Trenta pitture rupestri con immagini di volti umani, ritenute opere del Paleolitico, sono state scoperte nella Regione Autonoma di Ningxia Hui in Cina nordoccidentale.

I dipinti sono stati rinvenuti, insieme ad altri reperti culturali, da Zhou Xinghua, ex curatore del museo regionale. Le pitture si trovano sulla riva del Fiume Giallo nel villaggio di Beichangtan, nella città di Zhongwei.

I dipinti di volti umani, a forma di cerchi, rettangoli e quadrati, misurano da 20 centimetri di lunghezza e 15 centimetri di larghezza a 10 centimetri quadrati. Sono presenti anche decorazioni per la testa in diverse forme.

Le pitture rupestri si trovano su un pendio di una montagna sulla riva settentrionale del Fiume Giallo. Le opere coprono un'area di circa 40 metri di lunghezza e dieci metri di larghezza.

La maggior parte della montagna è coperta dal fango prodotto dalle piene del fiume.

Secondo Zhou, i 30 dipinti sulla cima della montagna possono essere visti quando il livello dell'acqua diminuisce.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.