Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Cina è stato scoperto il più grande dinosauro con ali d'uccello: "cugino" piumato del Velociraptor, era lungo quanto una persona ed aveva ali simili a quelle di aquile e avvoltoi.

I suoi resti fossili sono stati riportati alla luce dopo 125 milioni di anni dai paleontologi dell'Università di Edimburgo in collaborazione con i ricercatori dell'Accademia cinese di scienze geologiche, che pubblicano i risultati dei loro studi sulla rivista Scientific Reports.

Il nuovo animale preistorico, battezzato con il nome di Zhenyuanlong suni, appartiene alla famiglia dei dromeosauridi, piccoli dinosauri carnivori piumati molto diffusi nel Cretaceo. Mentre i suoi "parenti" più stretti erano grandi quando un cane di taglia media, il nuovo dinosauro era lungo dai 126 ai 165 centimetri.

Il suo scheletro, quasi completamente conservato, mostra un paio di ali uniche nel loro genere, perché dotate di una struttura molto complessa fatta da più strati sovrapposti di grandi penne molto simili a quelle degli uccelli moderni. La funzione di queste ali è ancora tutta da chiarire, ma i paleontologi ipotizzano che non fossero utilizzate per volare, ma solo per attirare partner (proprio come fa il pavone con la coda) o forse per proteggere le uova nel nido.

Questo dinosauro dalle sembianze d'uccello è uno dei cugini più stretti del velociraptor, la star del film Jurassic Park. Per questo "è probabile che nei film l'animale sia stato ricostruito in maniera sbagliata", spiega il ricercatore Steve Brusatte dell'Università di Edimburgo, perché forse anche il velociraptor aveva questo aspetto.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS