Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono 64 fino a questo momento - ma il bilancio potrebbe ancora aumentare - le vittime del terremoto che ha colpito la zona sudoccidentale della Cina.

La prima scossa, di magnitudo 5,7 sulla scala Richter, secondo quanto riferito dal China Earthquake Networks Center (CENC), si è verificata alle 11:19 ora locale in una zona di confine tra la contea di Yiliang, nella provincia dello Yunnan, e quella di Weining nella provincia del Guizhou.

L'epicentro è stato individuato ad una profondità di 14 chilometri nella città di Luozehe, a circa 33 chilometri dalla città di Zhaotong. Alla prima scossa ne sono seguite altre 60, due delle quali di intensità superiore al quarto grado sulla scala Richter.

Diversi dei villaggi colpiti sono tuttora bloccati da slavine e da rocce cadute lungo la strada e i soccorritori stanno ancora cercando di raggiungerli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS