Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli investimenti stranieri diretti in Cina sono aumentati a febbraio del 6,32% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Lo riferiscono fonti del ministero del commercio di Pechino, che evidenziano come questo sia il primo aumento del dato dal giugno dell'anno scorso. Il valore del totale degli investimenti stranieri a febbraio si è attestato a 8,21 miliardi di dollari.

Il primo aumento dopo otto mesi di declino, secondo gli analisti ministeriali, deriva da una rinnovata fiducia nella competitività e nell'ambiente economico-commerciale cinese, oltre che nelle prospettive di crescita di Pechino.

Nei primi due mesi del 2013 il totale degli investimenti stranieri in Cina sono scesi dell'1,35% a 17,48 miliardi di dollari, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Gli investimenti nel settore dei servizi in questi due primi mesi sono aumentati del 5,49%, mentre quelli nei settori agricoltura e manifatturiero sono scesi rispettivamente del 43,22% e del 10,64%. Gli investimenti dall'Unione europea sono saliti del 34,01% a 1,21 miliardi di dollari, mentre quelli dagli Usa sono scesi del 5,37% a 497 milioni di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS