Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - La Cina è tutt'altro che contenta del trasferimento in Svizzera di due ex detenuti uiguri prevenienti dal carcere americano di Guantanamo. Per questo motivo ha protestato sia a Washington, sia a Berna.
"La Cina è decisamente contraria al fatto che gli Stati Uniti trasferiscano tali sospettati in un paese terzo, e che lo Stato di destinazione sia disposto ad accoglierli a queste condizioni", ha detto oggi il portavoce del Ministero degli esteri cinese, Qin Gang.
In precedenza Pechino aveva chiesto agli Usa di consegnare i due ex detenuti uiguri alle autorità cinesi. Washington aveva però respinto tale proposta, temendo che i due venissero perseguitati. Martedì sono quindi giunti in Svizzera, nel canton Giura, dove sono stati accolti per motivi umanitari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS