Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario alla Difesa americano Chuck Hagel ha accusato oggi la Cina di intraprendere "azioni unilaterali e destabilizzanti" nel Mar Cinese orientale, avvertendo che gli Stati Uniti non resteranno immobili se l'ordinamento internazionale venisse minacciato.

Negli ultimi mesi la Cina ha intrapreso azioni unilaterali e destabilizzanti nel Mar Cinese orientale", ha accusato Hagel a Singapore in un forum sulla sicurezza nell'Asia Pacifica, precisando che "i principi fondamentali dell'ordinamento internazionale non potranno essere messi in discussione".

Già giovedì gli Stati Uniti avevano messo in guardia la Cina contro le tensioni nello spazio aereo internazionale, dopo che degli aerei da caccia cinesi avevano affiancato velivoli militari giapponesi sul Mar Cinese orientale, oggetto di contenzioso tra i due paesi. Il Giappone ha accusato la Cina di manovre "pericolose".

Hagel ha anche dato il suo appoggio alla volontà giapponese di giocare un ruolo più importante nel mantenimento della sicurezza in Asia: "Sosteniamo i nuovi sforzi del Giappone in favore di una sicurezza regionale durevole".

SDA-ATS