Navigation

Cina-Giappone: tre imbarcazioni cinesi vicino isole contese

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 giugno 2013 - 10:03
(Keystone-ATS)

Tre imbarcazioni di sorveglianza marittima cinesi sono entrate oggi nelle acque territoriali delle isole contese al Giappone, Senkaku, nel mar della Cina orientale. Lo riferisce la guardia costiera giapponese.

Le imbarcazioni sono entrate verso le 9.30 locali nelle acque a 12 miglia nautiche (poco più di 22 km) dalle coste di Uotsurijima, una delle isole dell'arcipelago disabitato, da 40 anni rivendicato dalla Cina che lo chiama Diaoyu.

Simili incursioni sono frequenti e hanno spesso spinto il Giappone a convocare l'ambasciatore cinese per protestare. Lo scorso aprile il premier nipponico Shinzo Abe ha avvertito che il Giappone avrebbe respinto "con la forza" qualsiasi eventuale sbarco di cinesi sulle isole.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo