Navigation

Cina protesta con Usa per espulsione due funzionari

Pechino non ha gradito la doppia espulsione. KEYSTONE/AP/ANDY WONG sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 dicembre 2019 - 10:26
(Keystone-ATS)

La Cina ha presentato "una solenne protesta formale" agli Stati Uniti sull'espulsione, per la prima volta in oltre 30 anni, di due funzionari cinesi accusati di spionaggio. Lo ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri, Geng Shuang.

L'episodio, riportato dal New York Times, è avvenuto a settembre: i funzionari dell'ambasciata erano entrati in auto con le rispettive mogli in una base militare in Virginia che ospita le forze per le Operazioni Speciali. Le autorità Usa ritengono che almeno uno dei due fosse un agente sotto copertura diplomatica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.