Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cina si apre di più agli investitori americani, offrendo una quota di 38,1 miliardi di dollari per acquistare titoli e bond cinesi. Pechino e Washington designeranno inoltre una banca cinese e una americana per le transazioni in yuan, scrive il Wall Street Journal.

L'accordo è stato annunciato durante gli incontri in corso in Cina fra le autorità dei due paesi, e mostra la volontà cinese di facilitare l'accesso ai suoi mercati finanziari, ancora strettamente regolamentati, e rendere lo yuan una moneta di scambio internazionale senza perderne il controllo.

L'intesa "aumenterà la competitività dei setti aziendale e finanziario americano e migliorerà l'accesso degli investitori statunitense ai mercati di capitale cinesi" afferma il segretario al Tesoro americano, Jack Lew.

La quota di investimento concessa agli investitori americani rientra nel programma Renminbi Qualified Foreign Institutional Investor, che consente a investitori 'certificati' la supervisione dell'uso di fondi in yuan raccolti fuori dalla Cina e che possono essere investiti sui mercati finanziari cinesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS