Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PECHINO - La Cina e Taiwan hanno firmato oggi l' accordo di cooperazione economica destinato a rafforzare i loro scambi commerciali, che gia' ammontano ad oltre cento miliardi di dollari all' anno. L' accordo, chiamato Economic Cooperation Framework Agreement (Ecfa), e' stato firmato a Chongqing, nella Cina meridionale e prevede che Pechino abbassi le tariffe all' importazione su 539 prodotti taiwanesi mentre Taiwan fara' lo stesso verso 267 prodotti cinesi.
Secondo gli economisti l'Ecfa potrebbe risultare nella creazione di 260mila posti di lavoro a Taiwan, la cui economia basata sulle esportazioni ha risentito fortemente della crisi finanziaria internazionale. E' stato calcolato che i tagli alle tariffe saranno pari a 13,84 miliardi di dollari per Taiwan e a 2,86 miliardi per la Cina. L' Ecfa e' stato contestato dall' opposizione taiwanese, che sabato scorsa ha organizzato una manifestazione di decine di migliaia di persone per chiedere che venga sottoposto a referendum.
L'Ecfa e' stato fortemente voluto dal presidente cinese Hu Jintao, che spera serva a convincere l' opinione pubblica taiwanese dei vantaggi della ''riunificazione'' con la Repubblica Popolare Cinese.

SDA-ATS