Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TAORMINA (MESSINA) - Fuori programma del tutto irrituale e con un po' turbamento al termine della lezione magistrale di Robert De Niro al Taormina Film Festival. Un giovane, visibilmente emozionato e impacciato, ha messo in evidenza che nel suo comprensorio, a Gela (Caltanissetta) enclave di alta mafia, "da un paio di anni stanno accadendo cose strane, Cosa Nostra è riemersa".
All'attore, attento e partecipe nonostante un iniziale disorientamento, il giovane ha detto di voler dare i racconti che sta assemblando su questi fatti. Si è quindi avvicinato al palco con due foto in bianco e nero che ha consegnato all'attore e nelle quali sono ritratti, a suo dire, uno zio e due cugini, "che non ci sono più", ha scandito. De Niro ha brevemente guardato le istantanee restituendole poi all'interlocutore con palese sentimento di solidarietà.

SDA-ATS