Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Su You tube è una star con centinaia di video, su Facebook un vero fenomeno di massa, con oltre 150 fan pages e quasi due milioni di fans, i bambini di tutto il mondo sono pazzi della versione animata delle sue avventure.
Incredibile ma vero, Mr. Bean compie vent'anni e il successo dello strampalato personaggio nato dalla fantasia dell'attore britannico Rowan Atkinson sembra non conoscere declino, anzi.
Tanto che per festeggiare, la Universal Pictures pubblica una nuova versione rimasterizzata in dvd delle mitiche serie tv, riedita in Blu-ray i due film che lo hanno portato sul grande schermo, con tanto di contenuti speciali.
Vent'anni di successi, insomma. E forse un po' di più. Perchè il personaggio, o almeno un primo abbozzo di quello che sarebbe poi stato Mr.Bean, nasce in realtà negli anni Ottanta sulle tavole del palcoscenico dove Atkinson si esibiva con i suoi show. Lo sbarco in tv, la britannica Itv, è datato 1 gennaio 1990, frutto di una collaborazione tra Rowan, Richard Curtis e Robin Driscoll. E fa subito il botto: con solo 14 episodi live, Mr. Bean diventa la serie più seguita del decennio con spettatori in più di 190 paesi del mondo. Vince premi di ogni tipo, dal Golden Rose agli Emmy, due Banff Awards e l'Ace Award per la migliore commedia.
L'inconfondibile espressione un po' tonta, i modi bizzarri, l'aria dinoccolata, diventano un cult e piacciono ovunque. E così, dopo le serie per la tv, nasce la versione cartoon e arrivano anche i film per il grande schermo, nel 1997 (Mr.Bean l'ultimo disastro) e nel 2003 (Mr.Bean Holiday). Lui rimane sempre lo stesso, così come il meccanismo della sua comicità, fatta di gag esilaranti ispirate alla vita quotidiana, avventure improbabili tra i carrelli di un supermercato o sul trampolino della piscina comunale, al tavolo del ristorante o alla fermata dell'autobus.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS