Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - Paul Hogan, star della fortunata trilogia cinematografica di Mr Crocodile Dundee degli anni '80, farà causa al governo australiano per aver danneggiato la sua reputazione durante una fallita indagine penale sulle sue operazioni fiscali.
Lo ha annunciato il suo avvocato Andrew Robinson secondo cui l'attore, che risiede in Usa, intende chiedere un risarcimento fino a 80 milioni di dollari Usa per la perdita di introiti durante cinque anni di indagini.
Due noti produttori testimonieranno che Hogan ha perso fino a 15 milioni di dollari l'anno durante il periodo. Lo scorso anno gli ispettori del fisco avevano impedito per due settimane al 71/enne attore di tornare a Los Angeles dove vive.
Gli investigatori dell'Australian Crime Commission avevano tentato di confermare il sospetto che l'attore occultasse parte dei suoi guadagni in paradisi fiscali, ma hanno abbandonato le indagini lo scorso novembre. Ora Hogan chiede che la Commissione presenti scuse formali per averlo "bollato pubblicamente come criminale, impostore, riciclatore di denaro ed evasore fiscale", ha detto il suo legale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS