Grazie a un partenariato pubblico-privato, cinque giovani Nigeriani possono seguire uno stage di tre mesi presso la Nestlé a Orbe (VD). Il progetto è volto in particolare a favorire l'impiego di giovani nel loro paese e lottare contro l'emigrazione economica.

Si tratta di un progetto innovativo, ha spiegato oggi l'ambasciatore Urs von Arb, vicedirettore della cooperazione internazionale presso la Segreteria di stato della migrazione (SEM). Esso fa parte di cinque partenariati che la Svizzera ha concluso con Serbia, Bosnia, Kosovo, Nigeria e Tunisia.

Per far giungere i cinque Nigeriani a Orbe la Confederazione ha sborsato 45 mila franchi, ha indicato l'ambasciatore. Interrogata in proposito, la multinazionale non ha voluto dire quanto abbia investito, limitandosi ad affermare che l'azienda non parla di queste cose. Il sito di Orbe ha potuto offrire ai giovani stranieri numerose opportunità di perfezionamento e raccolta di esperienze.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.