Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il produttore zurighese di cioccolato Lindt & Sprüngli ha generato nei primi sei mesi dell'anno un volume d'affari di 1,409 miliardi di franchi, in progressione del 17,4% rispetto alla prima metà del 2104.

La performance si deve all'acquisizione della società americana Russel Stover.

La crescita organica si è attestata al 9,4%, percentuale che sale al 24,9% in valute locali se si tiene conto della controllata americana.

Il gruppo con sede a Kilchberg (ZH) ha indicato di aver aumentato le sue quote di mercato in Europa, in America del Nord e nei paesi emergenti. Gli effetti di cambio hanno pesato negativamente nella misura del 7,5%.

Lindt & Sprüngli ha confermato gli obiettivi di medio termine, che puntano a una crescita organica del 6-8% annua, malgrado la forza del franco e la sfida rappresentata dai costi delle materie prime. La priorità numero uno rimane comunque l'integrazione di Russel Stover, consolidata per la prima volta nei conti aziendali.

I dati annunciati oggi sono superiori alle attese degli analisti per quanto riguarda la crescita organica (+8,2% secondo il consensus dell'agenzia finanziaria awp), ma leggermente inferiori per quanto riguarda le vendite (1,41 miliardi di franchi).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS