Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'isola mediterranea di Cipro sta sperimentando la peggiore siccità dal 1901, anno in cui ebbero inizio i rilevamenti delle piogge sulla regione, e per questo motivo il ministro dell'Agricoltura Nicos Kouyialis chiederà l'aiuto finanziario dell'Ue per affrontare i problemi causati dalla scarsità di acqua potabile ma anche da destinare all'agricoltura.

Secondo gli esperti, nella stagione invernale 2013-2014 sull'isola sono caduti appena 204 millimetri di pioggia nonostante l'acquazzone occasionale scatenatosi proprio ieri. Questo è l'anno peggiore mai registrato da quando, nel 1901, il servizio meteorologico cominciò a conservare traccia delle precipitazioni annuali.

Kouyialis - hanno reso noto i media locali - presenterà la richiesta di aiuti economici durante i lavori del Consiglio per l'Agricoltura e la Pesca dell'Ue in corso a Lussemburgo. Il ministro informerà i membri del Consiglio circa la situazione provocata dalla prolungata siccità e riferirà in particolare del preoccupante basso livello raggiunto dall'acqua raccolta nei bacini di riserva dell'isola.

SDA-ATS